Cláudia
Belchior

Sono danzaterapeuta, ipnoterapeuta Ericksoniana, pedagogista e attualmente approfondisco gli studi in psicologia positiva.

Ho fatto formazione per la danzamovimentoterapia e Ipnosi Ericksoniana in Italia e anche a Rio de Janeiro.

Collaboro con Alomar Onlus, una grande associazione che mi ha permesso di sviluppare il progetto “più gioia e meno dolore” che è nato in reumatologia nell’ospedale Gaetano Pini a Milano con le pazienti affette da malattie reumatiche.

Sono membro del Centro Internazionale di Danza dell’UNESCO.

Ho amministrato diversi workshop di Sambaterapia in Italia e nel mondo.

La missione e’ motivare attraverso il metodo la scoperta del potenziale del proprio corpo.

La mia storia

Sono nata a Rio de Janeiro, sposata, madre, terapeuta e felice!

Faccio molte esperienze riguardo alle emozioni e il corpo. Questa mia ricerca mi ha portato a interessarmi ai temi legati alla salute. Nel 2006 ho scoperto una sindrome autoimmune, la Sjogren.

Sentivo molti dolori articolari e c’era anche l’artrosi.

Immediatamente ho pensato: come posso danzare per me?

Era un’estate e ho deciso di iniziare a provare movimenti-dolore-musica. Ero sorpresa dalla velocità del mio corpo, l’entusiasmo, la curiosità nutrivano il desiderio di fare ricerca. Dopo una settimana sentivo già i benefici. Ho continuato a esplorare, l’unica forma per mantenere il benessere acquisito.

claudia-dancando02
claudia-belchior-56

Ho subito pensato: devo condividere questo con altre donne che sentono dolori articolari.

Ho iniziato una ricerca sulle malattie autoimmuni e ho scoperto ALOMAR ONLUS un’associazione che si occupa di malattie reumatiche in Lombardia.

Mi innamoro della proposta di Alomar e chiedo di fare esperienza con un gruppo. Abbiamo iniziato una collaborazione nel 2017 e siamo stati insieme fino ad oggi!

L'ipnoterapia come cura

Nel 2019 mi hanno riscontrato una malattia rara, chiamata «Morfea».

Ho sempre pensato che un disturbo nella salute va vissuto, capito e curato con delicatezza.

Ho seguito dei percorsi personali aiutandomi con la medicina omeopatica.
Due anni dopo di un profondo lavoro su me stessa, ero guarita!!

Ho dovuto accettare le emozioni scomode, darmi delle priorità. Ho danzato e ho fatto danzare. E tanta ipnosi per conoscermi fino in fondo.

Quello che ho imparato con le malattie è: la prima cosa a dover essere curata è la nostra paura.

claudia-belchior-22

Come posso aiutarla

GRUPPO 
ITALO-BRASILIANO

E’ un gruppo in lingua portoghese brasiliano e italiano. L’intercambio culturale è sempre un valore positivo per arricchire la propria identità. Il gruppo esiste dal 2020. Abbiamo ospitato tanti amici di diverse parte dal Brasile e l’Italia.
Danziamo sempre per conquistare il proprio corpo in movimento, per scoprire la connessione tra le articolazioni e le emozioni, avendo il Samba come una fisioterapia della gioia.


Attualmente ci incontriamo il sabato ogni 15 giorni alle 14.30 l’ora in Italia e 9.30 in Brasile.
Vi aspettiamo!

GRUPPO ALOMAR – LE MALATTIE REUMATICHE

Nasce nel 2017 in collaborazione con Alomar Onlus. Il nome del progetto è: Più gioia e meno dolore. Nel tempo abbiamo insieme imparato ad accogliere la malattia in modo di trasformare e gestire il dolore attraverso le risorse positive del corpo.

Certamente è una disciplina che va adeguata ad ogni caso specifico, alla singolarità e individualità di ciascuno. Il percorso stimola infatti ognuno a entrare in contatto con le proprie difficoltà creando una relazione con le proprie criticità nella consapevolezza dei propri limiti: accogliere quello che sentiamo è il primo passo per trasformare quella realtà, magari dolorosa. Esiste la nostra voglia di provare, di lasciare il corpo libero in un nuovo movimento, e noi la possiamo ascoltare anche danzando.

L’iscrizione è fatta direttamente con Alomar Onlus.
www.alomar.it
Gli incontri il sabato ogni 15 giorni ore 16.

MEDITAZIONE IN MOVIMENTO

Questo gruppo sta nascendo per chi ha poco tempo e ha il desiderio di rieducare la mente riguardo l’ansia e stress.
Prendere consapevolezza del proprio respiro attraverso la lentezza e la calma può diventare un ricorso importantissimo per gestire sé stessi in relazione agli eventi della vita. Imparare a fare piccole pause per rendere il proprio tempo un alleato. Dall’aspetto meditativo possiamo iniziare con delicatezza a contattare i muscoli, articolazioni e emozioni. Dare al corpo una nuova modalità di movimento.

Questi movimenti lenti, collegati, sensibili iniziamo a creare una danza. Danza di bellezza, approfondimento e pace. Potendo osservare, sentire i messaggi del proprio corpo in modo di accoglierlo senza giudizi.

Il  pachetto di quattri incontri con durata di trenta minuti per meditare, sciogliere i muscoli e rafforzare le articolazioni.